Seleziona una pagina

Una consegna, un amico che viene a trovarci e Fido impazzisce: perché il cane abbaia quando suona il campanello? La sua reazione è immediata, così come lo sono i nostri dubbi.

Questa è una delle domande più comuni che chiunque abbia mai avuto un cane si è posto. Quando suona il campanello, la prima cosa che sentiamo è Fido che abbaia. Oggi proviamo a capire il motivo.

Inizialmente, quando il cane è cucciolo, non riesce ancora ad effettuare l’associazione campanello-ospiti. Quello che si scatena in lui è semplicemente una curiosità, non sa ancora cosa sia quel suono.

perché il cane abbaia quando suona il campanello?

Ma perché il cane abbaia quando suona il campanello? Il cane abbaia quando cresce e quando riesce a sviluppare tale associazione al punto da sapere che nel momento in cui il campanello suona, gli ospiti sono pronti a salire in casa.

 

Campanello e guardia

 

Spesso questo comportamento del nostro cane va interpretato come un avviso, qualcuno è alla porta, sta suonando il campanello, dobbiamo saperlo. Quello che bisogna innanzitutto capire è se il cane lo fa perché vuole semplicemente avvisare o perché in lui viene provocata una situazione di disagio.  

perché il cane abbaia quando suona il campanello? scopriamo il motivo

La risposta a questa domanda l’avremo dopo qualche minuto, non appena apriamo la porta. Se Fido, non appena vede arrivare gli ospiti, si limita ad annusare e salutare, smettendo abbaiare, allora è chiaro: aspettava solo che noi accogliessimo gli ospiti e lui ha fatto da guardia, da protettore.

In alcuni casi, il cane sarà anche entusiasta, accoglierà gli ospiti scodinzolando, saltellando, leccandoli. La situazione cambia se riscontriamo dei comportamenti aggressivi non appena apriamo la porta.

 

Disagio, territorialità

 

Al contrario del caso precedente, come anticipato, può succede che invece il nostro cane manifesti dei comportamenti aggressivi. Non appena l’ospite è davanti la porta, Fido continua ad abbaiare, ringhia, lo fissa e si posiziona davanti la porta, quasi per non far passare nessuno.  

il cane abbaia quando suona il campanello, perché

 

Questo è il caso in cui il nostro cane sta provando un disagio. Peggio, potrebbe essere il caso in cui, in questo modo, riscatta il proprio territorio. Il cane non permette a nessuno di estraneo di varcare la soglia della porta della propria casa. Quando questo succede, è il caso di trovare una soluzione!

 

Soluzioni se il cane abbaia al campanello

 

Come abbiamo visto, i motivi per cui Fido abbaia agli ospiti possono essere tendenzialmente tre: guardia, accoglienza, riscatto del proprio territorio. Nei casi più gravi, quando l’aggressività ha la meglio, è il caso di consultare un addestratore.

 

perché il cane abbaia quando suona il campanello? scopriamolo insieme

 

Nei casi più soft, per trovare una soluzione, basta semplicemente intuire il motivo per cui il cane e abbaia e prendere delle piccole, minime precauzioni per far sì che Fido non viva situazioni di disagio.

– se il cane abbaia per pochi secondi o al massimo 2 minuti: non si tratta di un problema comportamentale, semplicemente ci troviamo di fronte a un cane “allarmista” desideroso di avvertire tutta la famiglia che è arrivato qualcuno;

– se il cane abbaia per più di 3 minuti e fa molta fatica a calmarsi: questo è un comportamento anomalo e allora si interviene quantomeno per ridurre il tempo dell’abbaio e l’agitazione in generale.

Oppure:

– chiedere a chi viene a casa nostra di non suonare il citofono ma avvisarci tramite telefono, per scollegare il suono del citofono con l’euforia dell’arrivo di qualcuno a casa;

– suonare il citofono quando usciamo di casa e il cane resta a casa: in questo modo il cane sente il citofono e si agita ma non arriva nessuno, scolleghiamo quindi l’evento eccezionale dal suono del citofono;

– seguiamo i due punti precedenti per diversi MESI con costanza, non è un lavoro di breve periodo anzi spesso ci vogliono svariati mesi per aver risultati positivi.

 

Il mio personale consiglio

Quello che dobbiamo fare è sottrarre al suono della porta la sua componente di stupore. Per farlo, possiamo ricorrere a un semplice esercizio.

Mettiamoci a sedere sull’uscio della porta di casa e chiediamo a qualcuno di suonare il campanello. Al suono, facciamo finta di nulla, come se non sia successo niente. Non reagiamo in alcun modo.

Attendiamo che il cane si calmi del tutto, prima di fare qualsiasi cosa. In questo modo il nostro cane si desensibilizzerà lentamente al suono del campanello. I risultati non sono immediati, ovviamente, ma la costanza paga. Ripetiamo questo esercizio più volte al giorno e il nostro cane diverrà più docile di giorno in giorno.

 

Fatemi sapere se il problema sarà risolto. La vostra Erika

Erika

 

 

 

 

 

 

 

Condividilo su