Seleziona una pagina

Ogni amante dei cani sa bene che quello della passeggiata è un momento fondamentale della giornata del proprio cucciolo. In questo modo ha la possibilità di socializzare con i suoi simili, fa attività fisica e – aspetto da non sottovalutare – si rinforza il legame che ha con il suo amico umano.

È quindi necessario svolgere al meglio questa attività e per questo motivo è molto importante scegliere gli accessori più adatti. Molti padroni di cani sono indecisi sul tipo di collare più adatto per il loro amico a quattro zampe.

Una delle domande più frequenti è “meglio il classico collare o la pettorina?”. È arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza su questi accessori per cani.

Sono in commercio davvero tanti tipi di collari adatti ad ogni esigenza. Si possono trovare in diversi materiali, imbottiti o “lisci” e ornati con borchie o placche in metallo (attenti però a non esagerare! Le parti metalliche non fanno che aumentare il peso che il cagnolino deve portare al collo). Esistono perfino collari che si illuminano, perfetti per individuare il proprio cucciolo anche al buio.

Esistono anche diversi tipi di pettorine: regolabili, con parti catarifrangenti per passeggiare in sicurezza e, come i collari, si possono trovare di diversi materiali. A seconda della forma possono essere “ad X”, “ad Y” o “ad H”. Se il tuo amico a quattro zampe ha l’abitudine di tirare quando è a passeggio, è possibile acquistare  pettorine no-pull.

Il collare sicuramente è più semplice da far indossare e permette ai nostri amati cagnolini una maggiore libertà di movimento. Dall’altro lato, però, se non è sistemato a dovere potrebbe sfilarsi e questo va evitato assolutamente (fai attenzione quando metti il collare al tuo amico peloso: se è troppo largo e si sfila con facilità il tuo cane si potrebbe liberare ma bisogna evitare anche collari troppo stretti). Inoltre se il tuo cagnolino tira quando va a passeggio, l’uso del collare potrebbe causare danni fisici come tosse cronica o lesioni.

Anche la pettorina ha i suoi vantaggi: non scarica la forza all’altezza del collo del cucciolo e, rispetto al collare, è più difficile che il cane riesca a sfilarsela. Dall’altro lato, però, potrebbe limitare un po’ i movimenti del tuo animale e provocare irritazioni nelle zone ascellari.

In generale il collare viene usato soprattutto per cani di taglia media o grande, capaci di sopportare una trazione concentrata all’altezza del collo. La pettorina, invece, di solito è più usata per le razze di taglia piccola. È importante che il tuo amico a quattro zampe si abitui presto a stare al guinzaglio e per scegliere al meglio l’accessorio a lui più adatto cerca di capire le sue esigenze e come si comporta quando esce per passeggiare con il suo amato umano.

Chiara Carati

 

 

Condividilo su