Seleziona una pagina

È arrivato il Bouledogue e ora?

Finalmente, dopo settimane di attesa il bullo è diventato parte della nostra famiglia. Ma come possiamo accoglierlo al meglio?

Sicuramente il vostro amore nei suo confronti lo metterà a proprio agio ma ricordatevi che i Bouledogue sono molto testardi e ostinati, caratteristiche accentuate sopratutto da cuccioli.

Innanzitutto spero che abbiate reso a prova di bullo la vostra abitazione, se non sai come fare ti consiglio vivamente di leggere prima il mio post: Una casa a prova di Bouledogue Francese.

Se casa tua è a prova di bullo, ecco cosa ti serve per accogliere al meglio il nuovo arrivato.

CUCCIOLO DI BOULEDOGUE FRANCESE STARTER PACK

CIOTOLE

I bulli sono molto voraci duranti i pasti, tanto che spesso il cibo lo aspirano letteralmente, ecco perché è consigliabile acquistare una ciotola per razze brachicefale, di modo che il cucciolo perda più tempo per mangiare evitando di ingozzarsi durante il pasto.

Ce ne sono di diversi tipi, come ad esempio quelle specifiche anti ingozzamento, studiate appositamente per i Bulldog Francesi, o quelle a labirinto per i bulli più voraci.

https://www.amazon.it/dp/B074BNTH8B/ref=as_sl_pc_qf_sp_asin_til?tag=myfrenchie083-21&linkCode=w00&linkId=03f650df807ed33f64dfafc3a9ef0b7d&creativeASIN=B074BNTH8B

L’acqua non dovrà mai mancare e per questo vi consiglio di acquistare una ciotola bella grande. Naturalmente l’acqua va cambiata più volte al giorno per garantirgli sempre che sia fresca e pulita.

Se non siamo sicuri di poter provvedere correttamente allo svuotamento, possiamo affidarci alle praticissime fontanelle automatiche.

https://www.amazon.it/dp/B077J44NJM/ref=as_sl_pc_qf_sp_asin_til?tag=myfrenchie083-21&linkCode=w00&linkId=2d72835271fdbcbaf2336c016f51896d&creativeASIN=B077J44NJM

CUCCIA

Sarà il suo mondo dove dormire, giocare, riposare. Fino a quando non imparerà a saltare sul divano o sul letto.

Scherzi a parte, la cuccia è il suo spazio preferito dove starà la maggior parte del tempo.

Ce ne sono di diversi tipi e modelli, io ho optato per un bel cucciotto morbido e confortevole.

Quando lo acquisterete, ricordatevi che il bullo, nel giro di 7-8 mesi, arriverà quasi alla sua stazza definitiva da adulto, quindi vi consiglio vivamente di prendere un cucciotto bello grande.

Assicuratevi che sia lavabile e, consiglio d’esperienza, acquistatene due di modo che se dovesse farci pipì, potete lavarlo e avere un sostituto ed evitare di lasciarlo senza.

In inverno sono solito ad aggiungervi una copertina in pile, per fare in modo che possa scaldarsi maggiormente.

TOILETTE

Avere un cucciolo in casa è come avere un neonato, con la differenza che i bambini, quando hanno un problema, per comunicare con noi, piangono, i cani se non abbaiano, danno piccoli segnali che dobbiamo essere in grado di captare.

Come per gli umani, il controllo degli sfinteri, è una delle cose più difficili per i nostri bulldog francesi. Quindi armatevi di pazienza, rotoloni di carta e olio di gomito; potrà sporcare in casa fino al primo anno di età.

Fino ai 4 – 5 mesi i cuccioli tendono a vuotarsi, più o meno, ogni 3 ore, quindi, se volete abituarlo fin da subito a sporcare fuori, il consiglio che posso darvi è quello di anticipare le sue tempistiche per fare i bisogni e portarlo fuori ogni 3 ore.

Capisco che non tutti hanno questa possibilità, sopratutto di notte, quindi possono venirvi in aiuto le traversine o i fogli di giornale.

Posizionatele sul pavimento, dove volete che il cucciolo vada a sporcare, e quando vi accorgete che la sta usando, riempitelo di complimenti come se avesse vinto il titolo di campione del mondo, così assocerà quell’ondata di positività a un corretto comportamento e tenderà a ripeterlo.

Sicuramente troverete pipì e pupù in giro per casa, tappeti o qualsiasi cosa sia alla sua portata; non sgridatelo, fate finta di niente e cercate di non farvi vedere mentre pulite. Punizioni, sberle, sculacciate col giornale o musi schiacciati sui bisogni non servono a nulla, a parte che umiliarlo.

Il vostro bulletto è come un bambino, dovete insegnargli tutto.

Io sono un po’ restio a traversine e fogli di giornale, perché i french bull tendono a distruggerle e ingoiarle, rischiando di procurarsi dei danni molto seri.

SACCHETTI PUPÙ

Quando il cane sporca, il padrone pulisce. Pensa a tutte le cacche che hai pestato e cerca di non dare questa spiacevole esperienza anche agli altri.

Poi è anche una questione igienica che tutela i nostri cani.

Molti parassiti, come la giardia, si trasmettono attraverso le feci; tutti i cani annusano e leccano qualsiasi cosa trovino sul loro cammino, feci comprese, e se queste sono infette, beh, infetteranno anche il tuo cane.

Molti proprietari non sanno che magari il loro cane è infetto da qualche parassita e così, non raccogliendo la loro popò, stanno contribuendo inconsciamente ad allargare l’infezione.

SPAZZOLA PER IL PELO

Anche se a pelo corto, i nostri bulli, hanno bisogno di essere spazzolati per aiutarli a rimuovere il pelo vecchio. Questo va fatto soprattutto durante le mute tra inverno ed estate e durante il cambio pelo da cuccioli a adulti.

COLLARE O PETTORINA

Per i bouledogue francesi inizialmente è meglio il collare regolabile. Se porterete i vostri cuccioli a classi di socializzazione o addestramento, gli istruttori vi diranno che il collare non è idoneo e dovrete acquistare una pettorina ad H.

uesta razza tende a tirare quando è al guinzaglio, quindi col collare perderà quasi subito questo bruttissimo vizio. Non spaventatevi, il collo dei cani è forte e non gli farà nessun male. Poi, una volta che avrà imparato a camminare al guinzaglio, si potrà passare alla pettorina.

GIUNZAGLIO

Questo accessorio deve essere FISSO. No ai guinzagli telescopici, sono molto pericolosi per il vostro bullo. Il cane deve capire qual è il suo spazio di movimento da voi, cosa che con i guinzagli telescopici non avrà mai.
Inoltre non sapete mai che cani si possono incontrare durante le passeggiate. Per i proprietari sono tutti BRAVISSIMI ma io preferisco avere sotto controllo il mio amico ed evitare risse inutili.

GIOCHI

Come tutti i molossi anche i bulldog francesi amano mordere tutto, quindi vi consiglio di prendergli un osso, o una palla, in plastica molto dura così da farlo divertire il più possibile. Anche un peluche, per animali, non gli fa male; tenderà a prenderlo come compagno di gioco e preda.

Evitate, fino al cambio completo dei denti, di fargli fare giochi dove lo incentivate a tirare qualcosa, perché rischiate di fargli crescere ancora più storti i nuovi denti.

Evitate giochi di spugna e tutto quello che può rompersi in breve tempo, poiché i bulli distruggono e ingoiano tutto.

CIBO E SNACK

In questo post mi limiterò darvi un paio di consigli ma vi invito ad approfondire meglio questo argomento con altri posto nella categoria “Alimentazione”. Questa razza è molto delicata e un’alimentazione sbagliata rischia di creare dei seri danni al vostro amico peloso.

Ricordo sempre che questo è un blog e io non sono né un veterinario né un nutrizionista, quindi mi permetto di darvi dei consigli sulla base della mia esperienza col mio bullo. Per ulteriori chiarimenti o delucidazioni mettetevi sempre in contatto col vostro veterinario e nutrizionista.

Quando si porta un cucciolo a casa, da un allevamento, solitamente non bisogna mai cambiargli alimento e continuare a offrirgli lo stesso cibo che mangiava nella sua vecchia casa.

Io ho fatto lo stesso ma a distanza di mesi, visti i problemi di dermatite che ha avuto Spock, ho cambiato tipo di alimentazione e, visti i grossi miglioramenti, se dovessi mai prendere un nuovo bulletto non esiterei a cambiargliela immediatamente.

Io ho nutrito per più di nove mesi il mio bullo con la dieta BARF, un tipo di alimentazione che ha visto la sua nascita negli anni ’90 e si basa sull’alimentazione del Lupo in natura; alimentazione, a crudo, con polpa, ossa e cartilagini, organi e verdure.

Visti i grossi miglioramenti che ha portato alla salute del mio bulletto, vi consiglio vivamente di approfondire l’argomento e non esitare nel sottopormi domande.

Per chi invece vuole alimentare il proprio cane col cibo industriale, ovvero le classiche crocchette, accertatevi che siano di ottima qualità e non affidatevi soltanto alle pubblicità televisive o a ciò che vi propone il vostro veterinario.

L’alimentazione del cane è molto importante fin da cucciolo, quindi informatevi bene su cosa gli state dando da mangiare.

Gli snack e premietti sono importanti ma non esagerate con la loro somministrazione; sono come i nostri dolci, se ne abusiamo non fanno bene.

Evitate tutti quei prodotti sgranocchiabili per pulire i denti dei bulli, sono inutili e dannosi, in quanto pieni di zuccheri e cereali che anziché pulire i denti, vanno a sporcarli. Per la pulizia dei denti, oltre agli appositi dentifrici, si possono usare corna di cervo, o daino, che sono naturali e molto più apprezzate dai nostri amici.

AUTO E USCITE

I cuccioli sono molto delicati quindi, nei periodi freddi, non devono assolutamente uscire senza cappottino.

Considerate che crescono in fretta, quindi il consiglio che mi sento di darvi è di non spendere molto per giacche e cappotti che vi sembrano stupendi, perché nel giro di 2 settimane potreste rischiare di buttarli via.

Fino al primo anno di età, dove il bullo raggiunge completamente la sua stazza, acquistate prodotti che siano funzionali.

Avrete un sacco di tempo per fargli indossare dei vestitini ad hoc.

Ricordatevi una mantella impermeabile per le giornate piovose, così evitate di farlo bagnare, col rischio di prendersi un raffreddore.

In auto, secondo il codice della strada, i cani devono viaggiare legati, o in un trasportino, che non rechino pericolo per il guidatore o per se stessi.

Qui ci sono diverse opzioni.

1. Trasportino di opportune dimensioni, col bullo chiuso al suo interno, opportunamente posizionato nel sedile posteriore o bagagliaio.

2. Guinzaglio munito gancio per cinture di sicurezza, per legare dietro il vostro bullo e dargli la possibilità di stare “libero” sul sedile posteriore o dietro i sedili anteriori.

3. Nel bagagliaio con opportuna rete divisoria tra vano bagagli e abitacolo passeggeri.

Io sono per la secondo opzione o per la prima ma sul sedile posteriore.

Non amo mettere nessun cane nel bagagliaio per un discorso di sicurezza nei suoi confronti; in auto siamo sempre molto cauti e attenti ma spesso capitano dei tamponamenti e non vorrei mai che il mio bullo sia all’interno del bagagliaio.

Una cosa però è certa, è vietato viaggiare con i bulli sul sedile passeggero anteriore, anche se il cane è tranquillo o in braccio al padrone.

Ne vale la vostra sicurezza e quella degli altri automobilisti.

Borsa con tutto il necessario

Non importa se state via una giornata o solo un pomeriggio ma cercate di avere sempre con voi una ciotola e bottiglietta d’acqua, per farlo bere quando ha sete, sopratutto in estate (dove dovrete evitare di uscire nelle ore più calde per non rischiare un colpo di calore), il suo gioco preferito, per non annoiarlo in auto e salviette ipoallergeniche per cani per pulirgli il manto se si sporca dopo un pomeriggio di gioco al parco.

Chiara Carati

 

 

Condividilo su